Potenziale montenegrino nella politica della qualità e della salute dei consumatori

Il Montenegro ha un potenziale significativo nella produzione di prodotti di qualità superiore, ma è ancora sottoutilitato. È necessario incoraggiare i produttori agricoli a migliorare e standardizzare la qualità dei prodotti e quindi diventare più competitivi sui mercati nazionali ed esteri. Gli incentivi per aumentare la qualità dei prodotti e stabilire schemi per raggiungere standard più elevati, in particolare collegando la produzione primaria e la trasformazione, possono aumentare significativamente le possibilità di commercializzare i prodotti agroalimentari sul mercato interno, in particolare attraverso il turismo. Ciò è possibile introducendo sistemi di qualità e sicurezza alimentare e assistendo il coinvolgimento e la preparazione dei produttori per i regimi di qualità registrati. Questo tipo di sostegno deve essere fornito in modo continuo sia prima che dopo l’adesione all’UE.

Attraverso le misure dell’Agro-Bilancio, il Ministero sostiene attività informative e promozionali, che indicano le specificità dei prodotti in termini di qualità. La promozione dovrebbe essere basata principalmente sull’interesse dei consumatori per la qualità, il cibo tradizionale e gli autentici prodotti montenegrini, quindi il miglior canale di marketing è il turismo. L’offerta di cibo di qualità è molto importante in questo senso, i turisti sono alla ricerca di prodotti montenegrini tradizionali e autentici.

Dato che in Montenegro predominano piccole aziende agricole a conduzione familiare, solitamente limitate da terreni collinari e montuosi, i prodotti alimentari di alta qualità sono un punto chiave di competitività del settore agricolo. Nonostante il notevole potenziale delle indicazioni geografiche, questo settore è ancora sottosviluppato e i produttori non utilizzano indicazioni geografiche per ottenere un vantaggio competitivo. Una sfida fondamentale per i produttori è acquisire conoscenza ed esperienza delle procedure per le indicazioni geografiche e lavorare in associazioni.

Il mercato nazionale è caratterizzato da dimensioni ridotte e mancanza di consapevolezza dei consumatori sulle indicazioni geografiche dei prodotti alimentari. Una campagna pianificata e a lungo termine sul mercato nazionale per aumentare la consapevolezza dei consumatori è significativa. Il Montenegro ha prodotti tradizionali ben noti e una significativa emigrazione verso l’UE e in tutto il mondo. Ciò rappresenta il potenziale per l’esportazione di prodotti con un’indicazione geografica di origine. Finora, la maggior parte dei prodotti tradizionali sono stati esportati illegalmente perché è in vigore un divieto di esportazione della maggior parte dei prodotti di origine animale verso l’UE. Per esplorare questo ricco potenziale di esportazione, è necessario sostenere i trasformatori tradizionali di prodotti famosi attraverso l’istruzione e gli investimenti al fine di ottenere un numero di esportazione per l’UE. Il sostegno alla registrazione a livello nazionale e dell’UE sarà utile per i prodotti tradizionali noti.

Ciò che è evidente è la mancanza di conoscenza tra gli agricoltori dei vantaggi e dei principi del sistema di indicazione geografica. Inoltre, vi è un basso livello di consapevolezza dei consumatori sulle indicazioni geografiche. Pertanto, il sostegno politico per migliorare la conoscenza degli agricoltori e la consapevolezza dei consumatori sarebbe molto utile. Il mercato nazionale è molto piccolo ed è ulteriormente limitato dalla mancanza di attenzione dei consumatori sui prodotti alimentari con indicazione geografica di origine. Una campagna a lungo termine ben pianificata a livello nazionale è importante per aumentare la consapevolezza dei consumatori sulle indicazioni geografiche di origine. Il Montenegro ha prodotti tradizionali ben noti e riconoscibili tra le ex repubbliche jugoslave, nonché un numero significativo di emigranti nell’UE e in tutto il mondo. Finora, il Montenegro non ha registrato alcun prodotto con un’indicazione geografica di origine a livello dell’UE. Sarebbe utile un sostegno sia interno che esterno per la registrazione dei prodotti tradizionali noti a livello nazionale e dell’UE. Sia la legislazione montenegrina che quella dell’UE consentono la registrazione transfrontaliera, ma non esistono procedure tra paesi limitrofi che consentano la registrazione transfrontaliera dei prodotti con un’indicazione geografica di origine e ulteriori opportunità di produzione per un numero maggiore di piccoli agricoltori

***

Estratto e rielaborato dal documento: “Rapporto sui PRODOTTI sui regimi di qualità e la salute dei consumatori in Montenegro”. La relazione è uno dei risultati dell’attività “Scambio e trasferimento di conoscenze sulle migliori pratiche in materia di regimi di qualità e salute dei consumatori” WPT1 “Migliorare le condizioni quadro coss-border per la valorizzazione della catena del valore agroalimentare e della pesca”.

Articoli correlati
Good Practices
Buone pratiche, Schemi di Qualità in Montenegro: i prodotti
venerdì, 21 Gennaio 2022
Good Practices
Piante aromatiche Medicaid in Albania
giovedì, 17 Febbraio 2022
Conoscenza e Innovazione per un Consumo Sostenibile, Dieta Mediterranea, Good Practices, Innovazione della filiera
Buone pratiche, CI.BU.S. Cibo buono per tutti: la tappa di Altamura
giovedì, 27 Gennaio 2022
There is new content on "Good Practices"
This is default text for notification bar