Buone pratiche, Schemi di Qualità in Montenegro: i prodotti

La legge è pienamente conforme al Regolamento (CE) n. 110/2008), che non è più in vigore. Il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale armonizzerà i regolamenti con la legislazione vigente, vale a. regolamento (UE) 2019/787 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2019, relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione e all’etichettatura delle bevande spiritose, all’uso delle denominazioni delle bevande spiritose nella presentazione e nell’etichettatura di altri prodotti alimentari, alla protezione delle indicazioni geografiche per le bevande spiritose, all’uso di alcool etilico e di distillati di origine agricola nelle bevande alcoliche e che abroga il regolamento (CE) n. 110/2008 e il regolamento di esecuzione (UE) n. 716/2013 della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione, all’etichettatura e alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose, fino al 2021.

Finora sono stati registrati i seguenti prodotti:

  • Njeguški pršut“, come indicazione geografica, registrata il 9 dicembre 2016; 
  • Pljevaljski sir“, come denominazione di origine, registrata il 3 ottobre 2017; 
  • Crnogorska goveđa pršuta” come denominazione di origine, registrata il 16 luglio 2018; 
  • Crnogorska stelja” come marchio di origine, registrato il 16 luglio 2018; 
  • Crnogorski pršut“, come indicazione geografica, registrata il 28 dicembre 2018;
  • Durmitorski skorup“, come denominazione di origine, pubblicato sulle procedure di reclamo nella “Gazzetta Ufficiale del Montenegro”, n. 10/2019 dal 13.2.2019. anni.

Nel 2018, il Ministero dell’Agricoltura ha autorizzato “Monteorganica” a svolgere le attività di valutazione della conformità dei prodotti agricoli o alimentari al disciplinare di tali prodotti, dopo la loro iscrizione nel registro delle denominazioni di origine, indicazioni geografiche, nomi di specialità tradizionali garantite e denominazioni “Qualità superiore”. Il Montenegro non ha ancora un prodotto certificato sul mercato.

A causa delle specifiche della politica e dei requisiti di registrazione (preparazione delle specifiche del prodotto, valutazione della conformità del prodotto con la specifica, ulteriori analisi di laboratorio), viene fornito supporto ai produttori per preparare la documentazione necessaria per la registrazione dei marchi. Vengono inoltre definite misure di sostegno ai produttori nell’immissione sul mercato di prodotti protetti (lavori preparatori, compresa la progettazione, analisi di laboratorio e tutte le altre attività nella fase iniziale), attività informative e promozionali, che indicano le specificità dei prodotti in termini di qualità. Sostegno alla promozione basata principalmente sull’interesse dei consumatori per il cibo di qualità e gustoso e per il cibo tradizionale.

Inoltre, il Ministero dell’Agricoltura conduce ogni anno laboratori educativi e viaggi di studio per i produttori.

***

Estratto e rielaborato dal documento: “Rapporto sui PRODOTTI sui regimi di qualità e la salute dei consumatori in Montenegro”. La relazione è uno dei risultati dell’attività “Scambio e trasferimento di conoscenze sulle migliori pratiche in materia di regimi di qualità e salute dei consumatori” WPT1 “Migliorare le condizioni quadro coss-border per la valorizzazione della catena del valore agroalimentare e della pesca”.

Articoli correlati
Good Practices
Latte e latticini in Albania
lunedì, 28 Febbraio 2022
Community Labs, Conoscenza e Innovazione per un Consumo Sostenibile, Good Practices, Innovazione della filiera
Capacity building transfrontaliero per 10 manager dei Food4Health Community Labs: qui i contenuti
mercoledì, 26 Gennaio 2022
Good Practices
Piante aromatiche Medicaid in Albania
giovedì, 17 Febbraio 2022
There is new content on "Good Practices"
This is default text for notification bar